Concerto a cura del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Frescobaldi” in collaborazione con l’associazione Aminta

Domenica 26 febbraio alle 10.30, Museo Archeologico

Come assaporare l’atmosfera carnevalesca che si poteva respirare a corte ai tempi della Ferrara rinascimentale? Molto semplice, grazie alla collaborazione tra il Conservatorio “Frescobaldi” di Ferrara e l’associazione Aminta. Domenica 26 febbraio alle 10.30, nella splendida cornice di Palazzo Ludovico il Moro (sede del Museo Archeologico di via XX Settembre), si terrà infatti il concerto “Divertimenti di corte: canti e balli dai banchetti rinascimentali Estensi” a cura del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio in collaborazione con la nuova bottega musicale ferrarese Aminta, che si propone di far riscoprire alla città i tesori musicali prodotti in epoca rinascimentale.

Dopo la conferenza sul “Carnevale degli Etruschi”, a cura della direttrice del Museo Archeologico Paola Desantis, sempre nell’ambito della rassegna Carnevale Rinascimentale promossa dal Comune di Ferrara, il Conservatorio e Aminta realizzeranno uno spettacolo musicale che farà assaporare l’atmosfera carnevalesca di quei tempi. Tra il XV e il XVI secolo, infatti, Ferrara divenne un’importante capitale culturale e centro musicale a livello europeo. Con il coinvolgimento di strumentisti, cantanti, coro e danzatrici si potranno così ascoltare musiche scritte e suonate a Ferrara intorno al 1500. Dai più noti compositori fiamminghi, che soggiornarono per brevi periodi a Ferrara, come Guillaume Dufay e Josquin Deprez, ad artisti stabilmente legati alla corte estense, come Domenico da Piacenza, Bartolomeo Tromboncino, Marchetto Cara, Johannes Martini e Alfonso della Viola.

L’ingresso è gratuito, ma è necessaria la prenotazione (per chi non prenota l’accesso al Museo è di 6 euro).

Prossimi Concorsi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
17
18
19
20
31

 

 

wifi zone bsck

 

 

follow us on facebook