Internazionale a Ferrara - Musiche dei nostri tempi

Categoria
Concerti
Data
Sabato 30 Settembre 2017 18:00 - 20:00
Luogo
Museo Archeologico Nazionale Ferrara - Via XX Settembre, 122
Italia
Telefono
0532/207412
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet

Saranno le musiche della contemporaneità e gli infiniti stili del ‘900 ad arricchire il programma che Ferrara ha pensato per il weekend del Festival di Internazionale. Sabato 30 settembre alle 18 al Museo Archeologico (via XX settembre 122 – Ferrara) il Dipartimento di Musica Contemporanea del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara propone ‘Musiche dei nostri tempi’, concerto che unisce insieme i generi più differenti che hanno segnato il Novecento e le sue sonorità.

 

“Dal XX secolo – spiega Stefano Cardi, docente del Conservatorio e organizzatore della serata – la parola musica è stata infatti associata a una lunga lista di aggettivi, nel tentativo di definire o codificare stili e linguaggi tra i più diversi, ma riuniti nell’espressione musicale. Rappresentarne alcuni in uno stesso concerto è dunque come sfogliare velocemente un album di immagini, che li ripercorre tutti”.

 

Il programma è come un caleidoscopio di brani composti nel Novecento: dal Syrinx di Claude Debussy con il flauto di Cristina Popa, a Berardo Mariani con Perpetuum mobile del 1991 suonato con la chitarra da Piergiacomo Buso. Da Maurice Ravel a Jeux d’eau con una esecuzione al pianoforte condotta da Fernando Scafati, Direttore del Conservatorio Frescobaldi. E poi Gerard Grisey con Mouvement per due corni a cura di Massimo Mondaini e Letizia Mantovani, Night-Club 1960 da Histoire du Tango di Astor Piazzolla suonato da Cristina Popa al flauto e Piergiacomo Buso alla chitarra, Six Épigraphes antiques per pianoforte a quattro mani di Debussy suonate da Maria Grazia Dalpasso e Fernando Scafati al pianoforte. Si passerà poi all’esibizione del quartetto di sax del Conservatorio Frescobaldi: Serena Tarozzo, sax soprano, Gerardo Mautone, sax contralto, Calderon Nazareth Conejero, sax tenore e Andrea Del Ben, sax baritono, porteranno al Museo Archeologico il ritmo di György Ligeti in Sechs Bagatellen. Seguiranno i testi Pixinguinha di Otávio de Souza per voce e chitarra e Corcovado di Antonio Carlos Jobim, per finire con il Carlos Lyra (1939) Você e Eu, testo di Vinicius de Moraes, eseguiti da Daniella Firpo (voce), Stefano Cardi (chitarra), Cristina Popa (flauto) e Alfredo Trebbi (contrabbasso).

 

Il concerto sarà seguito da una visita guidata al percorso espositivo e al palazzo di Ludovico il Moro a cura del direttore del museo, Paola Desantis. L’ingresso è di 6 euro, ridotto 3 euro. Ingresso gratuito per gli iscritti al Conservatorio.

 

 

Sabato 30 settempre, ore 18

Museo Archeologico

Musiche dei nostri tempi

Concerto a cura del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara (Festival miXXer)

Nell’ambito del Festival Internazionale a Ferrara

Dal XX secolo la parola Musica è stata associata ad una lunga lista di aggettivi nel tentativo di definire o codificare stili e linguaggi diversi che convivono nell’espressione musicale.

Rappresentarne alcuni in uno stesso concerto è come sfogliare velocemente un album di immagini.

Claude Debussy (1862-1918) Syrinx (1913) 

Cristina Popa, flauto   4’

Berardo Mariani (1954) Perpetuum mobile (1991) 

Piergiacomo Buso, chitarra  3’30

Maurice Ravel (1875-1937) Jeux d’eau (1901) 

Fernando Scafati, pianoforte 5’30

Astor Piazzolla (1921-1992) Night-Club 1960 da Histoire du Tango (1986) 

Cristina Popa, flauto; Piergiacomo Buso, chitarra   5’20

Claude Debussy (1862-1918) da SixÉpigraphes antiques per pianoforte a quattro mani (1914) 

1. Pour invoquer Pan, dieu du vent d’été

2. Pour un tombeau sans nom

4. Pour la danseuse aux crotales

Maria Grazia Dalpasso, Fernando Scafati, pianoforte     6’

György Ligeti (1923-2006) Sechs Bagatellen (1953, trascr. per quartetto di sax) 

Allegro con spirito; Rubato lamentoso; Allego grazioso; Presto ruvido; Adagio mesto; Molto vivace, capriccioso 

Quartetto di sax del Conservatorio Frescobaldi: Serena Tarozzo, sax soprano; Gerardo Mautone, sax contralto; Calderon Nazareth Conejero; sax tenore; Andrea Del Ben, sax baritono  13’

Pixinguinha (1897-1973) Rosa – Testo di Otávio de Souza per voce e chitarra 3

Antonio Carlos Jobim (1927-1994) Corcovado – Testo di Antonio Carlos Jobim    4’

Carlos Lyra (1939) Você e Eu – Testo di Vinicius de Moraes   3

Daniela Firpo, voce; Stefano Cardi, chitarra; Cristina Popa, flauto; Alfredo Trebbi, contrabbasso

Ingresso € 6; ridotto € 3; gratuito per gli iscritti al Conservatorio Frescobaldi

Il concerto sarà seguito da una visita guidata al percorso espositivo e al palazzo a cura del Direttore del Museo

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

Palazzo Costabili, detto di "Lodovico il Moro" - Via XX settembre, 122

Info: www.archeoferrara.beniculturali.it - www.consfe.it

 

 
 

Altre date

  • Sabato 30 Settembre 2017 18:00 - 20:00

Powered by iCagenda

Prossimi Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
8
9
10
11
12
13
15
19
20
22
23
27
29

Area Riservata

Per cancellarti dalla newsletter

CLICCA QUI

 

 

wifi zone bsck

 

 

follow us on facebook